Biografia

  1. edo-bianchedi

Edo Bianchedi nasce a Faenza (RA) nel 1950 e mostra fin dall’infanzia un talento fuori dal comune per il disegno e la pittura. Viene preso sotto la propria ala dal maestro Domenico Matteucci, docente alla scuola Minardi di Faenza e noto ceramista e scultore, che gli insegna tutto ciò che sa.

Edo Bianchedi si specializza in nature morte, nature morte di caccia, ritratti di persone, ritratti di animali, paesaggi, con un occhio al Seicento e ai pittori fiamminghi. Espone le sue opere tra gli anni Settanta e gli anni Novanta nell’entroterra romagnolo, dove è conosciuto anche per aver realizzato i pannelli in ceramica nella parrocchia di Santa Lucia e per aver affrescato le pareti del ristorante Manueli. Inserito nella realtà artigianale di Faenza, città famosa in tutto il mondo per la maiolica, fino a metà degli anni Novanta si è occupato anche di ceramica e pittura su ceramica, realizzando vasi, piatti, ritratti e pannelli.

Schivo per natura, ha trascorso la maggior parte della sua vita tenendosi lontano dal dibattito artistico. Di recente, grazie all’interessamento dei familiari e di alcuni esperti che hanno avuto modo di scoprire il suo lavoro, ha deciso di confrontarsi con un pubblico più ampio: appassionati, critici, collezionisti o semplici ammiratori della sua pittura.

Tecniche utilizzate: pittura a olio su tela, pittura a olio su tavola, disegno a matita e carboncino, disegno a china, affreschi su parete.

Realizza anche opere su commissione: ritratti di persone, ritratti di animali, nature morte, nature morte di caccia, paesaggi.
Clicca qui e compila il form per maggiori informazioni..